smiling woman portrait


La qualità delle falde acquifere sotterranee ha subito un degrado crescente nel corso degli ultimi decenni. In passato, nella maggior parte delle regioni agricole i rifiuti industriali erano meno responsabili di questo degrado rispetto all’agricoltura intensiva e all’allevamento del bestiame ed il suo impatto sull’ambiente non veniva preso in considerazione. Durante 30 anni di ecologica aberrazione, il livello di avvelenamento delle acque sotterranee, che comprendono anche quelle utilizzate per la fornitura pubblica, è aumentato in modo costante.

I nitrati sono i più conosciuti e al centro di numerose controversie. I rifiuti di origine animale e l’uso sconsiderato di concimi chimici hanno inquinato le falde acquifere di intere regioni europee, rendendo la questione acqua potabile molto critica e costringendo numerose popolazioni a bere acqua minerale in bottiglia. L’impatto dei metalli pesanti è meno conosciuto ma altrettanto reale. Una buona parte deriva dall’aggiunta di sali di zinco e rame nei mangimi animali, soprattutto quelli dei giovani maiali https://it.wikipedia.org/wiki/Medicina_estetica. La maggior parte di questi sali, una volta eliminati dall’organismo finiscono nelle acque reflue degli allevamenti intensivi. I pesticidi hanno effetti anche più gravi, tuttavia in India solo i recenti scandali che hanno fatto emergere i livelli alti ormai raggiunti nell’acqua in bottiglia, hanno fatto sì che la stampa se ne occupasse seriamente. Sin dall’epoca della rivoluzione verde che risale a circa 30 anni fa, l’uso di pesticidi è stato accettato come pratica di routine in agricoltura da Nord a Sud del paese. Tali sostanze penetrano lentamente attraverso il terreno, distruggendo gli importanti microrganismi di suolo e sottosuolo e contaminando le falde acquifere.

Il cloro viene utilizzato come agente sterilizzante per neutralizzare potenziali microrganismi patogeni, che potrebbero essere presenti nell’acqua, prima o dopo il trattamento. Si lega a tutte le sostanze organiche www.my-personaltrainer.it. Il suo effetto sui batteri è sempre distruttivo, non discrimina tra buoni e cattivi. L’alluminio viene molto usato per provocare la coagulazione dei solidi sospesi nel trattamento delle acque di superficie destinate alla produzione di acqua potabile. E’ ormai ampiamente riconosciuto quale uno dei principali fattori responsabili della malattia di Alzheimer. Durante i primi anni 1990, le norme europee per la qualità dell’acqua potabile hanno drasticamente ridotto i limiti tollerati di alluminio residuo in acqua. I sali di ferro sono buone alternative, non provocano gli inconvenienti per la salute come l’alluminio, tuttavia gli interessi commerciali sono ancora a favore dei sali di alluminio per il trattamento dell’acqua.

Informazioni sottili negative www.my-personaltrainer.it. Teruo Higa, nel suo libro “Una rivoluzione per salvare la terra” scrive: “Ciò che rende i problemi dell’acqua così importanti, non è tanto la qualità dell’acqua di per sé, ma le informazioni in essa memorizzate che in un dato momento ne determineranno la natura. L’inquinamento atmosferico ed i vari contaminanti presenti nel suolo hanno già iniziato a produrre informazioni della peggior specie. Trasferite all’acqua che agisce come vettore, queste informazioni pericolose e contrarie alla vita, colpiscono negativamente l’ambiente e la salute, direttamente e indirettamente “.

Rate this post